La Coppa Lazio, nella 4° categoria maschile, viene vinta dalla squadra A del nostro circolo.

E’ stata una cavalcata lunga e faticosa che è iniziata il 23 Gennaio con la trasferta a Rieti dove si sono presentati, dopo 120km di strada sotto la pioggia, Cilenti e De Paolis; i due hanno vinto singolo e doppio, e quel giorno, hanno gettato le basi per la vittoria finale. Vittoria che ieri è arrivata, sempre in trasferta, battendo il circolo All Round per 2 a  1.

La squadra

Paolo Cilenti

E’ il numero 1. Il capitano quando fa la formazione inizia sempre dicendo: “Numero 1 Cilenti, per gli altri 3 poi vediamo”. A fine Gennaio nella prima partita in trasferta a Rieti, con 5 gradi sotto zero, al coperto, sul sintetico, con stufa a pellet negli spogliatoi, ha fatto singolo e doppio vincendo entrambi. Tornando seri possiamo affermare che nel tempo è diventato l’elemento centrale della squadra e se in trasferta la squadra non ha mai perso il merito è della sua macchina che porta fortuna. Spesso è stato schierato come singolo 1 andando ad affrontare il migliore della squadra avversaria; non ha mai protestato e con fortune alterne ha sempre fatto il suo. Tutte le squadre dovrebbero avere uno come lui. Come dice la piccola Aurora S. è INGIOCABILE

Silvio Esposito

Quando ai nastri di partenza la squadra si è presentata schierando tra i suoi componenti Silvio un pò tutti hanno commentato: “Così non vale”; “Vi piace vincere facile”; “Siete il Paris Saint-Germain”. Indubbiamente è facile essere il capitano della squadra che ha Silvio a disposizione: parti, a questo livello, sempre da +1. Ha dato sempre la sua disponibilità, pur dovendo fare i conti con alcuni problemi fisici, ed è stato quasi sempre schierato (il più delle volte in doppio). Suo il punto partita in finale, con una splendida voleè di diritto da metà campo. E’ dotato di un grande umorismo, forse un pò all’inglese, ma le sue battute sono taglienti come il suo back di rovescio. Se la coppa è arrivata al Kipling una buona dose di merito è sua. BRACCIO D’ORO

Francesco Sacchi

Se con l’acquisto di Silvio ci sono stati dei mugugni, con l’annuncio dell’ingaggio di Francesco le proteste sono arrivate alle stelle. Partito un pò in sordina, era reduce da un importante infortunio muscolare, ha messo a punto il suo tennis e per gli avversari, malcapitati di turno, sono stati dolori; non ha più perso ed ha dato un contributo importantissimo alla conquista della coppa; suo il punto nel singolo in finale che ha permesso alla squadra di andare a giocarsi la vittoria con il doppio di spareggio. Bellissima l’abitudine di farsi accompagnare, sia in casa che in trasferta, dall’intera famiglia (escluso il cane). Ha dato il meglio di se nel derby contro l’Empire ed in finale contro l’All Round. Un vero MARTELLO

Mario Proietti

Tutti lo conosciamo e tutti lo vogliono e lo vorrebbero in squadra. In questa avventura, tranne che in una partita (al Forum), è stato sempre schierato in doppio ed ovviamente non ha mai tradito. Con lui come compagno sei sicuro che da destra puoi permetterti anche qualche sciocchezza, poi nel caso servisse, c’è lui che da sinistra rimette le cose in ordine. In doppio, è poco appariscente (ma perché fa sempre la scelta giusta del colpo da eseguire); ha dato sempre la sua disponibilità e quando non ha giocato è stato sempre presente dalle tribune. Le sue prestazioni sono andate sempre in crescendo con l’avvicinarsi della finale; finale durante la quale ha giocato la sua migliore partita del torneo. BENTORNATO

David De Paolis

Forse uno dei giocatori con il miglior tennis del circolo a livello di 4° categoria. Diritto in anticipo , con il rovescio ci scrive (sia in top che back), al volo sa fare tutto; se migliora il servizio saranno dolori per tutti. Dotato di un’atleticità come pochi si permette recuperi che hanno dell’incredibile. Pronti via e si becca una trasferta, tra andata e ritorno, di 240km (da fare in macchina con Cilenti :-D); non batte ciglio ed insieme a Paolo portano a casa la prima di tante vittorie. Nei QF, contro l’MD Tennis, schierato in doppio ha dato il suo importante contributo alla conquista della partita per il passaggio del turno. Ha supportato degnamente il capitano Tomassoni nel doppio che hanno vinto al Forum. Non convocato per la SF e la finale ha dato comunque il suo apporto accompagnando sempre la squadra sia in casa che in trasferta. E’ un vero ragioniere del Tennis anzi COMMERCIALISTA

Fabio Briglia

Da sempre componente di questa squadra ha contribuito, nel tempo, ad alzarne il livello tecnico. E’ stato inserito nella formazione iniziale pur conoscendo la presenza di alcuni problemi fisici che ne avrebbero potuto condizionare il suo utilizzo. Purtroppo, per lui e per la squadra, questi problemi, con il tempo non si sono risolti ed hanno impedito la sua presenza in campo. Ha accompagnato quasi sempre la squadra, sia in trasferta che in casa ed i suoi preziosi consigli (Forum ed Empire) sono stati di molto aiuto ai suoi compagni durante i cambi di campo. E’ tornato convocabile, la schiena sembra guarita, a partire dalle semifinali, ma non avendo giocato da oltre 3 mesi, si è preferito non schierarlo. Lo vogliamo pronto per la prossima serie D. STA TORNANDO

Paolo Tomassoni

Chiamato a guidare questo squadrone, non ha fatto come Pocettino con il Paris Sain-Germain, ha dato un senso alla dispendiosa campagna acquisti fatta ed ha aiutato la squadra a portare al circolo questo trofeo. Ha cercato di non schierarsi mai (e ci è riuscito) tranne che al Forum dove la tentazione di giocare è stata più forte del senso del dovere si è schierato in doppio e si é riusciti a portare a casa la partita (anche grazie a David)  e quindi non possiamo dirgli nulla. Come suo solito riesce a cementare la squadra ed a fare gruppo. Ad un certo punto della manifestazione, essendo questa l’unica squadra superstite, veniva seguita dal circolo un pò da tutti; memorabile la presenza sugli spalti, in trasferta, presso il circolo Monteverde e presso l’All Round in finale di oltre 30 persone al seguito. Come dice Briglia ed ora tutto il circolo Tomasson DIMISSION

Il Cammino

Il girone

  1. in Trasferta a Rieti Cilenti e David come ampiamente detto si fanno 240km tra andata e ritorno giocano entrambi singolo e doppio vincono per 2 a 1 e indicano la strada da percorrere: senso di appartenenza alla squadra e voglia di essere sempre presenti – VINTO
  2. in casa contro il Welcome A (che si dimostrerà una signora squadra) perdiamo per 2 a 1 con l’esordio sia di Francesco che perde al tie break di spareggio che di Silvio che vince il suo singolo – Perso
  3. in trasferta presso il circolo Monteverde viene schierata per la prima volta la formazione che poi non ha mai perso; Sacchi e Paolo nel singolo Mario e Silvio nel doppio; in questa occasione vincono Cilenti e poi il doppio e poi tutti a casa – VINTO
  4. in casa derby contro il Villa Aurelia perdiamo per 2 a 1; Paolo e Silvio in singolo Mario e Silvio nel doppio; gli avversari schierano un bombardiere incredibile a cui per un’ora circa entra tutto e rende la vittoria impossibile; un solo rimpianto il match point mancato da Cilenti al tie-break di spareggio – Perso
  5. in trasferta al Forum viene schierata una formazione sperimentale che comunque vince per 3 a 0; i singoli vengono vinti dal solito Cilenti e da un inedito Proietti (questa volta singolarista) e il doppio viene vinto da David affiancato dal capitano Tomassoni; si vince e da questa partita in poi sono tutte vittorie – VINTO

Il tabellone

  1. il primo turno è un bye i nostri sono testa di serie nel tabellone finale
  2. in trasferta presso il Tennis Roma; la formazione è quella tipo: Cilenti e Sacchi in singolo Mario e Silvio in doppio; vinciamo per 2 a 1 grazie ad una bellissima prestazione di Francesco Sacchi che porta l’incontro in parità; il doppio è solo una formalità i nostri lasciano 2 games agli avversari e avanti così – VINTO
  3. in trasferta presso il circolo Empire; è un derby ma a sentire la tensione sono i nostri avversari; la formazione è sempre la solita, ma questa volta il doppio non si gioca; i nostri due singolaristi giocano due partite bellissime ed in meno di due ore si va via dall’Empire con un 2 a 0 che non ammette commenti – VINTO
  4. in casa, contro l’MD Tennis (QF), i singolaristi sono sempre gli stessi mentre nel doppio viene schierato David al Fianco di Silvio. Dopo i singoli 1 a 1 è il doppio, come al solito, che ci manda in semifinale; vittoria per 2 a 1 – VINTO
  5. in casa, contro il Monterotondo (SF), nessuna novità (solito 4 4 2) Paolo e Francesco in singolo, Mario e Silvio in doppio. Dopo i due singolari la parola passa la doppio che porta a casa la vittoria per 2 a 1 ed il diritto di disputare la finale – VINTO
  6. in trasferta, con All Round, (FINALE), non si corrono rischi la formazione è la stessa ed il risultato non cambia. 1 a 1 dopo i singoli ed anche questa volta la parola finale passa al doppio (Silvio e Mario) che nel tempo hanno imparato a conoscersi; disputano forse la migliore partita del torneo (non a caso in finale) e chiudono i conti per 2 a 1 – VINTO

Ringraziamenti

Sembreranno le solite frasi dovute in queste circostanze … ma così non è. Un sincero grazie a tutti i componenti della squadra che tanto si sono dati da fare per arrivare a questo piccolo obiettivo. Un ringraziamento a parte va a tutti coloro che hanno seguito la squadra, sia in  casa che in trasferta (specialmente in trasferta). Sia presso il circolo Monteverde che in finale all’All Round i nostri avversari sono rimasti stupefatti dal numero di sostenitori, amici, parenti, mogli, figli, soci al seguito dei nostri MAGNIFICI 7. Un ringraziamento personalizzato, non ce ne vogliano gli altri, va a Patrizio che pur non facendo parte della squadra è stato sempre presente in tribuna sia in casa che in trasferta. Ed è per merito suo che abbiamo il video del match point.

APPUNTAMENTO AL PROSSIMO ANNO

Materiale su Facebook

Il tennis è pugilato. Ogni tennista, prima o poi, si paragona a un pugile, perché il tennis è boxe senza contatto. È uno sport violento, uno contro l’altro, e la scelta è brutalmente semplice quanto sul ring.

Uccidere o essere uccisi.

Sconfiggere o essere sconfitti.

Solo che nel tennis le batoste sono più sotto pelle

(Andre Agassi)

Il nostro circolo

Caricamento...

Il circolo è dotato di due nuovissimi campi da Padel. Entrambi con out e misure internazionali perfettamente illuminati ed utilizzabili sia dai soci che da eventuali ospiti. E’ possibile prenotarli sia utilizzando l’applicazione on line che telefonando in segreteria.

Caricamento...

Il circolo offre agli appassionati del tennis corsi di avviamento, perfezionamento, e specializzazione per bambini, ragazzi, adulti. Il nostro personale qualificato assicura una proposta adeguata alle esigenze di ogni singolo allievo garantendo professionalità e divertimento.

Caricamento...

La palestra a Casetta Mattei è al Tennis Club Kipling. Il circolo dispone di una palestra con sala pesi e cardiofitness attrezzata con i più moderni macchinari della Technogym ed è utilizzabile sempre e con l’ assistenza di un istruttore qualificato nei giorni feriali di mattina e pomeriggio.

Caricamento...

La nostra piscina semi-olimpionica, è attrezzata con lettini, sedie, ombrelloni, tavolini, docce tettoie ed area snack. E’ possibile accedervi tutti i giorni da Giugno a Settembre dalle ore 10:00 alle 0re 19:00; è gradita la prenotazione. La sicurezza è garantita dalla presenza di un bagnino per tutto l’orario di apertura.

Caricamento...

La nostra Sala Corsi, completamente ristrutturata negli spazi, arredi ed illuminazione è ampia oltre 90 metri quadri. E’ dotata di specchi, per tutta la sua lunghezza, e di un impianto hi-fi di ultima generazione per i corsi in cui è richiesta una qualità audio professionale. E’ l’ideale per i corsi di salsa e danza.

Caricamento...

Il vero fiore all’occhiello del Tennis Club Kipling è il centro estivo che si svolge da giugno a settembre per i bambini ed i ragazzi con una età compresa tra i 4 ed i 14 anni. In una splendida ed attrezzata struttura immersa nel verde della valle dei Casali i ragazzi hanno a disposizione tutte le strutture ricreative del circolo.

Caricamento...

E’ nata una nuova Squadra, di Lame Lucenti, dalla passione rossa e sfrenata e dal desiderio di realizzare una scherma agonistica come arte senza confini. Nata per creare un team di condottieri leali e senza scrupoli che hanno la volontà di innalzare la propria spada insieme ai propri valori.

Caricamento...

Splendidamente affacciati sulla piscina ed i campi da tennis del circolo, il ristorante, il bar e la terrazza adiacente sono il vero cuore pulsante del circolo. E’ possibile pranzare tutti i giorni con piatti del giorno a buffet; per i più esigenti ordinare alla carta è sempre possibile.

Caricamento...

Il nostro circolo ospita l’Associazione Arcadia Benbridge Kipling associata alla Federazione Italiana Gioco Bridge. Ogni giorno vengono organizzate numerosissime competizioni di bridge, con duplicazione delle smazzate, a vari livelli, dai piccoli tornei serali ai campionati regionali o nazionali.