Sabato 18 e Domenica 19 Dicembre si sono giocati, sempre sotto il pallone, i 4 incontri previsti di per i quarti di finale che ci hanno permesso di individuare le 4 squadre che si affronteranno per le semifinali di questa competizione.. Si sono giocati ben 28 partite e le sorprese non sono mancate. Questi i risultati:

  1. World Island (Cavallerio – Desideri) batte Waalbara (Proietti – Mainella) 50 a 49; si decide sul filo di lana grazie ad un recupero strepitoso, nel doppio maschile conclusivo, della coppia World Island (Cavallerio – Lorusso) che, seppur perdendo, è riuscita, sul filo di lana, a fare 4 games nel secondo set permettendo così alla propria squadra di passare il turno; non possiamo non parlare di Paolo Fioravanti (migliore seconda fascia maschile del torneo, fin qui) vero trascinatore della squadra che su 4 incontri di singolo, ha sempre vinto (con Jolly) portando a casa 24 punti a partita.
  2. Caledonian (Di Majo – Leone) batte Cambrian (Esposito – Bigatti) con il punteggio di 64 a 32. La superiorità dei blu è stata schiacciante come il risultato finale che non ammette repliche; bravi tutti. Da sottolineare la presenza dell’esordiente Chiara Di Majo che ha sostituito l’infortunata Arianna Chianelli (Cambrian).
  3. Gondwana (Ponno – Vigilante) vince contro Kenorland (Cilenti – Manghisi) con il punteggio di 56 a 47. In evidenza alcune cose:
    • L’incontro Ponno – Cilenti bello e combattuto dove il giovane Diego ha dimostrato tutto il suo valore e gli ampi margini di miglioramento che ha;
    • Cristina Zannier (Gondwana) partita la mattina presto da Monza, arrivata direttamente al circolo e scesa subito in campo; un vero esempio di serietà sportiva (tutta la nostra ammirazione)
    • L’incontro di doppio maschile, che si è disputato come 4° partita, che ha visto la coppia Garzena – Ciaravalle (Gondwana) esultare sul 2 a 2 del primo set in quanto con quei due games avevano vinto, matematicamente, il quarto di finale.
  4. Ectasian (Loffreda – Mundula) batte Rodinia (Scova – Brigazzi R.) per 64 a 35. Anche in questo incontro la superiorità dei reds è stata schiacciante (su 5 incontri ne hanno vinti 4 e perso solo il doppio maschile). In evidenza:
    • Eva Mazza che, dopo aver fatto il rodaggio nella prima partita, ha sempre vinto, anzi stravinto, portando 12 punti alla sua squadra ogni volta che ha giocato;
    • Andrea Marchisio che si è dimostrato, fin qui (risultati alla mano), la miglior terza fascia maschile della competizione;
    • Goretti Flavio nuovo acquisto di Rodinia che non ha fatto rimpiangere l’infortunato Emanuele Esposito;
    • In ultimo l’incontro Scova vs Marcello che, specialmente nel primo set, ci ha dato la possibilità di vedere delle giocate che sembrava di guardare dei professionisti (complimenti ad entrambi).

Le foto scattate

Regolamento Kipling Laver Cup

  • Ogni incontro si svolge su 5 match:

    1. Singolare maschile classifica superiore
    2. Singolare maschile classifica inferiore
    3. Singolare femminile
    4. Doppio maschile
    5. Doppio femminile
  • I match sono sulla distanza di due set a 6 games con no advantage e tie break sul punteggio di 5 giochi pari. Il terzo set non viene disputato.

  • Nel punteggio contano esclusivamente i games ottenuti; 1 game vinto equivale ad 1 punto in classifica

  • L’iscrizione avviene individualmente

  • A tutti i partecipanti verrà assegnata una fascia dalla direzione di gara e successivamente le squadre saranno composte tramite sorteggio

  • Ogni squadra avrà la possibilità di raddoppiare i propri punti giocando il Jolly in uno dei 5 match

  • Ogni squadra sarà composta da un minimo di 7 giocatori: 3 Donne e 4 Uomini. In caso di necessità sarà possibile per il giocatore o giocatrice di fascia più bassa giocare due match

  • La direzione sportiva, per comportamento antisportivo, può assegnare dei punti di penalità

Il tennis era lo sport più stupido del mondo.

Il televisore era l’elettrodomestico più stupido del mondo.

Messi insieme, costituivano l’antidoto efficace contro l’ansia.

(Giancarlo De Cataldo)

Il nostro circolo

Caricamento...

Il circolo è dotato di due nuovissimi campi da Padel. Entrambi con out e misure internazionali perfettamente illuminati ed utilizzabili sia dai soci che da eventuali ospiti. E’ possibile prenotarli sia utilizzando l’applicazione on line che telefonando in segreteria.

Caricamento...

Il circolo offre agli appassionati del tennis corsi di avviamento, perfezionamento, e specializzazione per bambini, ragazzi, adulti. Il nostro personale qualificato assicura una proposta adeguata alle esigenze di ogni singolo allievo garantendo professionalità e divertimento.

Caricamento...

La palestra a Casetta Mattei è al Tennis Club Kipling. Il circolo dispone di una palestra con sala pesi e cardiofitness attrezzata con i più moderni macchinari della Technogym ed è utilizzabile sempre e con l’ assistenza di un istruttore qualificato nei giorni feriali di mattina e pomeriggio.

Caricamento...

La nostra piscina semi-olimpionica, è attrezzata con lettini, sedie, ombrelloni, tavolini, docce tettoie ed area snack. E’ possibile accedervi tutti i giorni da Giugno a Settembre dalle ore 10:00 alle 0re 19:00; è gradita la prenotazione. La sicurezza è garantita dalla presenza di un bagnino per tutto l’orario di apertura.

Caricamento...

La nostra Sala Corsi, completamente ristrutturata negli spazi, arredi ed illuminazione è ampia oltre 90 metri quadri. E’ dotata di specchi, per tutta la sua lunghezza, e di un impianto hi-fi di ultima generazione per i corsi in cui è richiesta una qualità audio professionale. E’ l’ideale per i corsi di salsa e danza.

Caricamento...

Il vero fiore all’occhiello del Tennis Club Kipling è il centro estivo che si svolge da giugno a settembre per i bambini ed i ragazzi con una età compresa tra i 4 ed i 14 anni. In una splendida ed attrezzata struttura immersa nel verde della valle dei Casali i ragazzi hanno a disposizione tutte le strutture ricreative del circolo.

Caricamento...

E’ nata una nuova Squadra, di Lame Lucenti, dalla passione rossa e sfrenata e dal desiderio di realizzare una scherma agonistica come arte senza confini. Nata per creare un team di condottieri leali e senza scrupoli che hanno la volontà di innalzare la propria spada insieme ai propri valori.

Caricamento...

Splendidamente affacciati sulla piscina ed i campi da tennis del circolo, il ristorante, il bar e la terrazza adiacente sono il vero cuore pulsante del circolo. E’ possibile pranzare tutti i giorni con piatti del giorno a buffet; per i più esigenti ordinare alla carta è sempre possibile.

Caricamento...

Il nostro circolo ospita l’Associazione Arcadia Benbridge Kipling associata alla Federazione Italiana Gioco Bridge. Ogni giorno vengono organizzate numerosissime competizioni di bridge, con duplicazione delle smazzate, a vari livelli, dai piccoli tornei serali ai campionati regionali o nazionali.